Il Consiglio Nazionale della FIMMG dà il mandato di indire lo stato di agitazione della Categoria …

febbraio 11, 2014 in Comunicati Stampa, Convenzione, Fimmg Nazionale, Notizie, Province, Rassegna Stampa

Il Consiglio Nazionale della FIMMG, riunito a Roma in data 8 Febbraio 2014 presso il Rome Marriott Park Hotel, Via Colonnello Tommaso Masala 54, sentita la relazione del Segretario Generale Nazionale Giacomo Milillo sulla situazione politico sindacale, la

APPROVA.

Il Consiglio Nazionale della FIMMG

PRENDE ATTO

di come, nonostante l’obbligo imposto dal comma 6 articolo 1 della Legge 189/2012 di procedere all’adeguamento degli accordi collettivi nazionali relativi alla disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale entro l’11 maggio 2013, la Conferenza delle Regioni non si sia attivata in nessun modo per adempiere a tale disposizione, e che a tutt’oggi il Comitato di Settore non abbia ancora approvato l’atto di indirizzo necessario all’avvio delle trattative.

Il Consiglio Nazionale della FIMMG

SOTTOLINEA

come l’inerzia della Conferenza delle Regioni non trovi alcuna giustificazione nella crisi economica cui il Paese è soggetto, in quanto è chiaro nella Legge 189/2012, nella finanziaria vigente e nella volontà delle parti, che il rinnovo deve avvenire in costanza di risorse; e che proprio la riscrittura della Convenzione costituisce momento fondamentale per l’improcrastinabile riorganizzazione dell’Assistenza Primaria, per un uso più razionale delle risorse rese disponibili dal finanziamento del SSN, e quindi rappresenta un contributo alla sostenibilità dello stesso che qualsiasi amministratore interessato al bene della popolazione dovrebbe perseguire nel più breve tempo possibile.

Il Consiglio Nazionale della FIMMG

EVIDENZIA

la gravità di una simile condotta politico-amministrativa che, unitamente al rifiuto ormai triennale delle Regioni a definire il Patto della Salute con tutti i Governi succedutisi, costituisce un grave pregiudizio alla tutela della salute prevista dall’art. 32 della Costituzione.

Il Consiglio Nazionale della FIMMG, pertanto,

RINNOVA IL MANDATO

al Segretario ed alla Segreteria Nazionale, già concesso in occasione del Consiglio Nazionale FIMMG del 5 Ottobre 2013, di indire lo stato di agitazione della categoria nei confronti della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome per denunciare le gravi inadempienze della stessa nei confronti della Medicina Generale ed

APPROVA

la lettera di comunicazione dello stato di agitazione della categoria, allegata alla presente mozione di cui è parte integrante.